Retour vers le Campiello il Campiello
Le site forum des passionnés de Venise
 
 FAQFAQ   RechercheRecherche   MembresMembres   GroupesGroupes   InscriptionInscription 
 ProfilProfil   Se connecter pour vérifier ses messages privésSe connecter pour vérifier ses messages privés   ConnexionConnexion 

Arriva il ticket di ingresso a Venezia
Se rendre à la page : 1, 2  Suivante
 
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    Forums il Campiello -> Les nouvelles de Venise
Voir le sujet précédent :: Voir le sujet suivant  
Auteur Message
ear_78



Inscrit le : 13 Oct 2009
Messages: 599
Localisation : Saint-Arnoult en Yvelines, 78

Message Posté le : Lun 24 Déc 2018, 09:41:21    Sujet du message: Arriva il ticket di ingresso a Venezia Répondre en citant

Bientôt une réalité ?

http://www.veneziatoday.it/cronaca/tassa-sbarco-venezia-23-dicembre-2018.html?fbclid=IwAR0U4Qec1psXUBLu5b64Vkn98BM9k24eDN33vJnEHVs_bqx8h_u65N2kxcs

Cela va-t-il se substituer aux portiques ou en complément ?
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Virginie



Inscrit le : 17 Avr 2005
Messages: 3549
Localisation : Die (Drôme)

Message Posté le : Mer 26 Déc 2018, 00:43:14    Sujet du message: Répondre en citant

Triste réalité. La liberté de circulation énoncée dans la Constitution Italienne est mise à mal.
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
babeth



Inscrit le : 28 Août 2009
Messages: 3902
Localisation : paris

Message Posté le : Mer 26 Déc 2018, 13:28:20    Sujet du message: Répondre en citant

Une taxe certes, depuis le temps que je la prévoyais, mais destinée en priorité à ceux qui arrivent à Venise pour la journée, sans y dormir.....Après tout je trouve ça juste car ces personnes, que localement on nomme les "mordi e fuggi", soit "bouffe et casse toi" ne vont représenter aucun intérêt pour la Ville mais y laisser leurs papiers gras, leurs innombrables bouteilles, feront leurs besoins n'importe où etc.....ce qui engendre beaucoup de frais de nettoyage ....et pollue les nuits entre autre des riverains de Campo Santa Margherita; quand pris de boisson ou de drogues ils ne taguent pas les puits et le Rialto ....c'est le déferlement des banlieues de Terre Ferme dont on a l'équivalent à Paris lorsqu'une poignée d'excités cassent un bas relief de l'Arc de Triomphe ! En même temps, jamais une simple taxe ne peut améliorer les moeurs ..........la phase suivante de l'inquisition sera-t-elle votre valeur financière inscrite dans l'iris de votre oeil ou vos empreintes digitales ???
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
ear_78



Inscrit le : 13 Oct 2009
Messages: 599
Localisation : Saint-Arnoult en Yvelines, 78

Message Posté le : Jeu 27 Déc 2018, 14:21:37    Sujet du message: Répondre en citant

Pour le moment, ne seraient concernés que les croisiéristes (soit 10% des touristes annuels, pas plus) et effectivement les touristes d'une journée mais si pour les croisiéristes c'est facile de les compter, comment la municipalité va faire avec les autres ? Ne seraient pas concernées les personnes venues voir de la famille et plus généralement les habitants de la Vénétie.
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Blandine



Inscrit le : 24 Fév 2008
Messages: 4750
Localisation : Rennes

Message Posté le : Sam 29 Déc 2018, 18:06:25    Sujet du message: Répondre en citant

Il faudra peut être produire une réservation d'hôtel ou de location ????
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
dominique M.



Inscrit le : 07 Oct 2006
Messages: 3765
Localisation : val d'oise (380000 km de la lune)

Message Posté le : Sam 29 Déc 2018, 21:45:15    Sujet du message: Répondre en citant

les taxes, là haut comme ici, ne résolvent jamais les problèmes
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Virginie



Inscrit le : 17 Avr 2005
Messages: 3549
Localisation : Die (Drôme)

Message Posté le : Mer 27 Fév 2019, 13:34:24    Sujet du message: Répondre en citant

Ca y est ! Le décret a été voté hier.... Le voilà en Italien :

‼️COMUNICATO STAMPA‼️
🔺Approvato dal Consiglio comunale il Regolamento sull'istituzione del Contributo di accesso🔺

Il Consiglio comunale durante la seduta odierna ha approvato con 22 voti favorevoli e 5 contrari (6 i consiglieri che non hanno partecipato al voto) il "Regolamento per l'istituzione e la disciplina del Contributo di accesso, con qualsiasi vettore, alla Città antica del Comune di Venezia e alle altre isole minori della laguna".

Secondo il regolamento approvato, che entrerà in vigore "a decorrere dal quindicesimo giorno successivo alla sua pubblicazione" e che vedrà "le relative modalità applicative stabilite mediante delibera di Giunta comunale", il contributo dovrà essere pagato "da ogni persona fisica che, utilizzando qualsiasi vettore (ossia 'qualunque soggetto, sia pubblico che privato, che svolga servizio di trasporto di persone a fini commerciali') acceda alla Città antica del Comune di Venezia o alle altre isole minori della laguna, salvo i soggetti esclusi o esenti". Il contributo sarà alternativo all'imposta di soggiorno e avrà validità fino alla mezzanotte del giorno dell'accesso.

Il Regolamento, frutto anche di un lavoro di confronto nel corso delle Commissioni consiliari e con il supporto giuridico dello studio Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners, ha l'obiettivo di selezionare i flussi e rimodulare gli impatti finanziari del turismo che accede alla Città antica per presidiare i pubblici interessi della comunità locale di un luogo Patrimonio mondiale riconosciuto dall’Unesco.

Contributo di accesso: i punti principali

Quanto si paga?

Solamente fino al 31 dicembre di quest'anno si è stabilito di fissare la misura del contributo di accesso con un’unica quota di 3 euro. Inoltre, se il titolo di viaggio ha durata superiore alle 24 ore, il contributo varrà per l’intero periodo di validità del titolo stesso. Per tutto il 2019 i cittadini che accedono alla Città antica con vettori in regola con il pagamento delle Ztl bus del Comune di Venezia sono esentati dal pagamento del contributo. Dall'1 gennaio 2020, invece, la misura del contributo sarà fissata in 6 euro per tutti i giorni dell’anno, salvo per tre tipologie di giornate stabilite con apposita delibera di Giunta entro il 30 giugno dell'anno precedente a quello di applicazione. Per queste tipologie di giornate sarà previsto un diverso importo da pagare.

Si tratta di giorni da:

“bollino verde”, ossia quelli in cui è previsto un limitato afflusso di persone. Si pagheranno 3 euro;
“bollino rosso”, ossia quelli in cui è prevista una criticità di afflusso di persone. Si pagheranno 8 euro;
“bollino nero”, ossia quelli in cui è prevista un’eccezionale criticità di afflusso. Si pagheranno 10 euro.
Chi è escluso dal pagamento del contributo?

Sono esclusi a norma di legge e non dovranno pagare il Contributo di accesso:

i residenti nel Comune di Venezia;
i lavoratori (dipendenti o autonomi), anche pendolari, che gravitano in Città continuativamente o anche temporaneamente;
gli studenti, anche pendolari, che frequentano scuole di ogni ordine e grado o università o corsi post universitari che hanno sede operativa nella Città antica o nelle Isole minori;
le persone e i componenti dei nuclei familiari di chi risulta aver pagato l’Imu nel Comune di Venezia.
Chi è escluso dal pagamento del Contributo deve dimostrare la propria condizione mediante apposita autocertificazione, certificazione, o dichiarazione propria o da parte di terzi, permanente o temporanea, secondo modalità che verranno stabilite dalla Giunta.

Chi è esentato dal pagamento del contributo?

Sono esentati dal pagamento del Contributo di accesso:

coloro che soggiornano in strutture ricettive situate all’interno del territorio comunale e soggette al pagamento dell'imposta di soggiorno. L'esenzione è riconosciuta dal giorno di arrivo a quello di partenza;
i residenti nella Città metropolitana di Venezia;
i residenti nella Regione Veneto;
chi è nato nel Comune di Venezia;
i possessori della carta Citypass “Venezia Unica” abilitata alla navigazione;
i bambini di età inferiore a 6 anni
chi è affetto da disabilità grave e suo accompagnatore;
chi pratica terapie o deve effettuare visite mediche presso strutture sanitarie site in Città antica e nelle Isole minori;
chi assiste o accompagna degenti presso strutture sanitarie;
chi partecipa a competizioni sportive riconosciute dal Coni, sue federazioni o da Enti di promozione sportiva;
chi accede alla Città antica attraverso linee di trasporto pubblico locale appositamente istituite per il trasporto esclusivo all'impianto sportivo al fine di assistere alla competizione sportiva;
amministratori e autorità pubbliche che si rechino in Città antica o nelle Isole minori per motivi istituzionali;
volontari impegnati in eventi o manifestazioni organizzate o patrocinate dal Comune, dalla Città Metropolitana o dalla Regione;
volontari impegnati in attività di emergenza;
il personale delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate, incluso quello dei Vigili del Fuoco, per esigenze di servizio;
i componenti del nucleo familiare anagrafico di coloro i quali abbiano stipulato un contratto d’affitto in locazione abitativa, ad uso non turistico, di immobile sito nella Città antica o nelle isole minori;
il coniuge, unito civilmente, il convivente, i parenti o affini, fino al terzo grado, di residenti nelle aree in cui vale il Contributo di accesso;
il coniuge, unito civilmente, il convivente, i parenti o affini fino al terzo grado che si rechino nelle case circondariali o di reclusione della Città Antica per visitare i detenuti;
il coniuge, unito civilmente, il convivente, i parenti o affini fino al terzo grado del defunto che partecipino al funerale nella Città antica o nelle Isole minori;
il coniuge, il convivente, i parenti o affini fino al terzo grado in visita a persone ospitate in strutture socio-sanitarie situate nella Città antica o nelle isole minori;
chi viene convocato presso gli uffici pubblici o giudiziari della Città Antica per ragioni di giustizia (o per altre ragioni di pubblico interesse);
le parti processuali e i testimoni in procedimenti che si svolgono nella Città antica;
i soggetti passivi che abbiano pagato il Contributo di accesso per l'utilizzo di un vettore navale regolarmente registrato presso l'Autorità portuale di Venezia per i giorni successivi a quello di approdo fino a quello di partenza della nave.
Anche in questo caso chi è esente dal pagamento deve dimostrare la propria condizione mediante apposita autocertificazione, certificazione o dichiarazione propria o da parte di terzi, permanente o temporanea, secondo modalità che verranno stabilite dalla Giunta.

Riduzioni per gli ospiti delle strutture ricettive venete gestite in forma imprenditoriale

Dall'1 gennaio 2020 chi soggiornerà presso le strutture ricettive gestite in forma imprenditoriale nel territorio della Regione Veneto pagherà il contributo di accesso in misura inferiore del 50% rispetto agli importi fissati dal Regolamento, in base ad apposite convenzioni che verranno stipulate tra il Comune di Venezia, le singole strutture ricettive e i Comuni interessati. La riduzione non viene applicata nelle giornate di bollino verde.

Si pagherà il Contributo di accesso attraverso il "vettore". Cos'è?

Il vettore è qualunque soggetto, sia pubblico che privato, che svolge servizio di trasporto di persone a fini commerciali come:

compagnie di navigazione, comprese quelle da crociera;
vettori ferroviari;
vettori che svolgono trasporto pubblico di linea terrestre ed acqueo;
vettori che svolgono trasporto pubblico non di linea come pullman, noleggio con conducente, taxi, anche acquei, e i “lancioni” granturismo;
vettori aerei che svolgono servizi di aviazione generale di trasporto passeggeri e che atterrino all'aeroporto Nicelli del Lido.
Possibili convenzioni con i vettori

Vista la specificità di accesso alla Città antica e alle altre isole minori da parte di persone che si imbarchino o utilizzino mezzi di trasporto pubblico non di linea presso i pontili situati nei comuni di Cavallino-Treporti, di Chioggia, all’aeroporto Marco Polo di Tessera, al Terminal di Fusina e a San Giuliano, o da parte di soggetti passivi che accedono a piazzale Roma con mezzi di traporto pubblico non di linea, e in ogni caso nell'ipotesi in cui il vettore non abbia l'obbligo di emettere un documento attestante l'avvenuto pagamento del corrispettivo per il trasporto, il Comune di Venezia, o chi per esso, potrà provvedere alla riscossione diretta del contributo di accesso dopo aver stipulato una convenzione, approvata dalla Giunta comunale, con il vettore interessato. In questo caso la persona dovrà pagare il contributo direttamente al Comune di Venezia o a un soggetto terzo delegato da quest'ultimo.

Quali sono i doveri del vettore?

Il vettore, che avrà diritto di rivalsa sugli inadempienti, dovrà riscuotere il contributo di accesso assieme al prezzo del biglietto o al suo corrispettivo. Una volta riscosso, fatta eccezione per l'ipotesi di riscossione diretta da parte del Comune di Venezia, dovrà versare l’ammontare complessivo a Ca' Farsetti secondo procedure operative stabilite con una successiva delibera di Giunta.
I vettori, quindi, sono obbligati a:

informare chi vorrà venire in Città antica o nelle Isole minori del contributo;
riscuoterlo rilasciando una ricevuta, oppure inserendo una dicitura specifica sul biglietto o un timbro;
inviare una comunicazione al Comune, entro 15 giorni dalla fine di ciascun mese, contenente i dati rilevanti per l’Amministrazione che saranno individuati con deliberazione della Giunta comunale;
riversare il contributo riscosso il quindicesimo giorno del secondo mese successivo al mese di riscossione;
inviare al Comune le comunicazioni/documentazioni eventualmente ricevute relative ai casi in cui sia stata richiesta una esclusione/esenzione/riduzione del pagamento.
Disposizioni in tema di controllo e accertamento

Ai fini dei controlli sull'applicazione e sul versamento del Contributo di accesso, nonché sulla presentazione delle dichiarazioni, l'Amministrazione comunale può utilizzare gli strumenti previsti dalla normativa per il recupero dell'evasione ed elusione. In particolare:

può invitare i soggetti passivi e i vettori obbligati alla riscossione a esibire o trasmettere atti e documenti;
può inviare ai vettori obbligati alla riscossione questionari relativi a dati e notizie di carattere specifico;
può effettuare ispezioni e sopralluoghi con personale autorizzato.
Le modalità applicative del regolamento e i suoi risultati saranno periodicamente relazionati al Consiglio comunale.

Le sanzioni previste

Sono stati stabiliti diversi livelli di sanzione a seconda della gravità del caso:

sanzione amministrativa dal 100% al 200% rispetto al dovuto per l’omessa, incompleta o infedele presentazione da parte del vettore obbligato alla riscossione;
sanzione amministrativa del 30% del dovuto per l’omesso, ritardato o parziale versamento del contributo da parte del vettore;
sanzione amministrativa da 100 euro a 450 euro per chi non paga il contributo d’accesso, rilascia dichiarazioni mendaci al fine di ottenere esclusioni, esenzioni o riduzioni o per ogni altra violazione del regolamento.
Chiunque rilasci dichiarazioni mendaci, formi atti falsi o ne faccia uso nei casi previsti dal Regolamento è punito ai sensi del codice penale e dalle leggi speciali in materia. L'esibizione di un atto contenente dati non più rispondenti a verità equivale a uso di atto falso.

Rimborsi

Il cittadino può richiedere il rimborso delle somme versate e non dovute entro il termine di cinque anni dal giorno del versamento o a partire dalla data in cui è stato accertato definitivamente il diritto alla restituzione (questa procedura non è possibile nel caso di rilascio di titoli di viaggio non nominativi). Allo stesso modo potranno richiedere il rimborso i vettori che avranno versato al Comune il Contributo di accesso in maniera superiore rispetto a quanto effettivamente riscosso dai passeggeri.

A cosa serve il contributo?

Il contributo, come previsto dalla Legge, servirà a ridurre gli extra costi ordinari che Venezia ha in base alla propria specificità, come ad esempio le operazioni di pulizia e asporto rifiuti, quantificati in oltre 41 milioni di euro all’anno, e garantire le manutenzioni tipiche come quelle dei masegni, delle rive, dei ponti, del proprio patrimonio. Una spesa elevata che si vuole non ricada più solo sulle spalle dei residenti: l’obiettivo, è stato spiegato durante la seduta del Consiglio comunale, è di rendere la città più vivibile per chi già ci abita e più attrattiva per chi sceglierà di venirci a vivere.

Osservatorio sul contributo

Al provvedimento approvato dal Consiglio seguirà una serie di delibere di Giunta, cui è demandata la definizione delle modalità operative del Regolamento. A tal fine, è stata prevista anche la costituzione di uno specifico “Osservatorio”, per poter avere un confronto continuo con tutte le categorie economiche e sociali monitorando in modo condiviso gli effetti a breve e medio termine, in un’ottica di coinvolgimento di tutti gli stakeholder.

Il Contributo vale per l'accesso alla Città antica e alle isole minori. Quali sono?

Ecco l'elenco delle isole minori inserite nel Regolamento:

Lido di Venezia (compreso Alberoni e Malamocco)
Pellestrina
Murano
Burano
Torcello
Sant'Erasmo
Mazzorbo
Mazzorbetto
Vignole
Sant'Andrea
Monte dell'Oro
Santa Cristina
La Cura
S. Ariano
La Salina
Buel del Lovo
La Certosa
Batteria Carbonera
Madonna del Monte
Crevan
San Francesco del Deserto
Tessera
San Giacomo in Paludo
Isola di San Giuliano
Isola di Campalto
Lazzaretto Nuovo
San Secondo
Trezze
San Giorgio in Alga
Santa Maria delle Grazie
San Servolo
San Clemente
San Lazzaro degli Armeni
Sant'Angelo delle Polveri
Sacca Sessola
Lazzaretto Vecchio
Santo Spirito
Campana-Podo
Poveglia
Ex Poveglia
Batteria Fisolo
Ottagono Abbandonato
Ottagono Alberoni
Ottagono San Pietro
Ottagono Ca' Roman
Cason Montiron
Motta dei Cunicci
Motta San Lorenzo
Faro Spignon
Venezia, 26 febbraio 2019
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
aramis



Inscrit le : 06 Nov 2007
Messages: 184

Message Posté le : Mer 27 Fév 2019, 18:25:26    Sujet du message: Répondre en citant

Veniceland prend de plus en plus corps.
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
babeth



Inscrit le : 28 Août 2009
Messages: 3902
Localisation : paris

Message Posté le : Mer 27 Fév 2019, 20:32:54    Sujet du message: Répondre en citant

Il contributo sarà alternativo all'imposta di soggiorno

alors tous les Campiellistes qui logent qqpart en payant la taxe de séjour sont exemptés de cette nouveauté, ainsi probablement que ceux qui logent chez des amis Vénitiens ....mais le nombre des dispensés de la taxe est tellement longue qu'on peut se demander QUI la paiera ? Plus les queues que ce =ci risque d'occasionner : le chauffeur du bus demandera le justificatif d'exemption, l'employé ACTV pareil, on imagine le bordel engendré....

Venise a tout fait pour récolter trop de monde tous azimuts, maintenant machine arrière, mais la taxe est si faible, 6euros en 2020, qu'elle ne risque pas d'effaroucher les candidats touristes ... Moi, j'aurais plutôt vu pour faire le
tri un formulaire QCM pas trop vache : en dessous d'un certain taux de réponses exactes, interdiction d'entrer ..........du genre Venise faut se la mériter !
Embarassed Very Happy Very Happy Very Happy
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
babeth



Inscrit le : 28 Août 2009
Messages: 3902
Localisation : paris

Message Posté le : Jeu 28 Fév 2019, 14:11:50    Sujet du message: Répondre en citant

La Nuova nous informe qu'après la tassa di sbarco pour les piétons, une taxe sera aussi exigible pour les véhicules qui franchiront le Pont de la Liberté ....
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Blandine



Inscrit le : 24 Fév 2008
Messages: 4750
Localisation : Rennes

Message Posté le : Ven 01 Mars 2019, 09:54:23    Sujet du message: Répondre en citant

babeth a écrit:
[b]Il

Moi, j'aurais plutôt vu pour faire le tri un formulaire QCM pas trop vache : en dessous d'un certain taux de réponses exactes, interdiction d'entrer ..........du genre Venise faut se la mériter !
Embarassed Very Happy Very Happy Very Happy


Je suis d'accord Very Happy !!!!!
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Jas
Site Admin


Inscrit le : 17 Avr 2005
Messages: 10618
Localisation : Vendômois

Message Posté le : Ven 01 Mars 2019, 10:48:19    Sujet du message: Répondre en citant

"Ils sont fous ces vénitiens" Rolling Eyes
Comment vont-ils pouvoir contrôler tout ce monde Shocked
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé Envoyer l'e-mail Visiter le site web de l'utilisateur
babeth



Inscrit le : 28 Août 2009
Messages: 3902
Localisation : paris

Message Posté le : Ven 01 Mars 2019, 12:41:33    Sujet du message: Répondre en citant

Avec les talents de dessinateur de Jas, je vois la scène : une queue fournie devant l'autobus bleu de l'ATVO ou jaune de l'ACTV qui mène au Piazzale Roma, chacun muni d'un ou deux sacs plus une valise, des marmots de ci de là, et dans la main le questionnaire QCM - celui qui braille qu'il n'a pas de stylo bille, les enfants qui veulent y faire un dessin, etc ...et appuyés sur leur genou, les voilà en train de cocher qq cases : (là je fais appel aux Campiellistes pour élaborer un hypothétique QCM )
et le chauffeur d'annoncer qu'il récoltera les QCM dans 3 minutes ....brouhaha, c'est pas assez....et que en dessous de 10 réponses exactes les voyageurs ne monteront pas dans ledit bus .....brouhaha encore plus intense... mais que le paiement en espèces d'une "amende" de 100 euros permettra quand même à ces infortunés de monter dans le bus !!! et qu'en fin de compte les infortunés recalés qui ne sont munis que de leur carte de crédit et qq euros s'en iront piteusement à pied le long du Pont de la Liberté au risque de finir broyés sur les rails du tram, alors là, heureusement pour leur survie, ils seront arrêtés à temps par la Police qui leur infligera deux amendes : la première pour circulation à pied sur une voie exclusivement réservée aux véhicules et la secunde, pour n'avoir pas répondu positivement au QCM......

Parallèlement, le chauffeur de bus ACTV contacte son syndicat pour exiger une augmentation de salaire immédiate due au fait qu'avec ce maudit QCM sa charge de travail a considérablement augmenté....le syndicat annonçant dans la foulée une grève de tous les moyens de transport à destination de Venise .......

A ce stade, QCM ne voudra plus dire Questionnaire à Choix Multiple, mais
Quand Commence la M...de !
Razz Razz Razz
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Jas
Site Admin


Inscrit le : 17 Avr 2005
Messages: 10618
Localisation : Vendômois

Message Posté le : Ven 01 Mars 2019, 19:13:22    Sujet du message: Répondre en citant

Laughing
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé Envoyer l'e-mail Visiter le site web de l'utilisateur
Joelle



Inscrit le : 17 Avr 2005
Messages: 2474
Localisation : Breizh

Message Posté le : Dim 03 Mars 2019, 14:53:05    Sujet du message: Répondre en citant

Un vrai scénario à la Mocky😀😀😀😀😀
Bravo Babeth bravo bravo bravo bravo

On s'y voit déjà, sauf que nous, Campiellistes, serons les premiers dans le bus💪💪✌✌✌✌😀😀😀
Revenir en haut
Voir le profil de l'utilisateur Envoyer un message privé
Montrer les messages depuis :   
Poster un nouveau sujet   Répondre au sujet    Forums il Campiello -> Les nouvelles de Venise Les heures sont au format GMT + 1 heure
Se rendre à la page : 1, 2  Suivante
Page 1 sur 2

 
Aller vers:  
Vous ne pouvez pas poster de nouveaux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas répondre aux sujets dans ce forum
Vous ne pouvez pas éditer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas supprimer vos messages dans ce forum
Vous ne pouvez pas répondre aux sondages de ce forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Site francophone - Support utilisation